Post

Perché non bisogna aver paura della Cannabis.

Il weekend appena trascorso è cominciato con una notizia che, inizialmente, sembrava colpire uno dei capisaldi della nostra associazione: la sicurezza per i pazienti sottoposti a cure a base di Medical Cannabis.

Le prime agenzie del mattino infatti riportavano la notizia di sei persone ricoverate in gravi condizioni all’ospedale di Rennes, in Francia, delle quali una addirittura in stato di coma irreversibile; dopo essere state sottoposte alla sperimentazione di un farmaco ansiolitico a base di Cannabis.

La notizia si è propagata a macchia d’olio sui maggiori media nazionali, complice la coincidente proposta di legge del governo sulla depenalizzazione tanto che, per alcune ore, la Cannabis e i suoi presunti intossicati sono stati main topic del giorno.

Poche ore dopo Le Monde riportava già le precisazioni del Ministero per la Salute francese: La Cannabis non c’entrava niente, il farmaco in fase di sperimentazione era un inibitore del enzima idrolasi delle amidi degli acidi grassi (FAAH) il quale opera interagendo (ecco forse l’origine dell’equivoco dovuto ad una possibile traduzione frettolosa) con i recettori del sistema endocannabinoide.

COS’È IL SISTEMA ENDOCANNABINOIDE?

Gli endocannabinoidi (= di origine endogena, cioè interna) sono una classe di lipidi prodotti dall’organismo umano con la capacità di legarsi ai recettori cannabinoidi delle cellule, ovvero quei recettori che si legano anche ai fitocannabinoidi. Si tratta, in sintesi, di sostanze di origini diverse, ma con proprietà in qualche modo simili.

Il farmaco testato in Francia (BIA 10-2474) va a interagire con questo sistema pur NON essendo un cannabinoide e neanche lontanamente derivato dalla Cannabis.

QUINDI LA CANNABIS È SICURA?

Sì, la LD50 (dose letale entro un’ora di tempo) del THC è stimata in 1.270 mg/kg di massa corporea; per fare un paragone l’LD50 dell’acido acetilsalicilico (la comune Aspirina) è 200 mg/kg di MC. Inoltre, nella storia della medicina, non sono riportati casi accertati di morti causate dall’assunzione di Cannabis. Questi dati ci portano ad essere ragionevolmente sicuri sull’affidabilità della Medical Cannabis.

Condividi sui tuoi social
I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.
I cookie sono piccoli file di testo che possono essere utilizzati dai siti web per rendere più efficiente l'esperienza per l'utente.

La legge afferma che possiamo memorizzare i cookie sul tuo dispositivo se sono strettamente necessari per il funzionamento di questo sito. Per tutti gli altri tipi di cookie ci serve il tuo permesso.

Questo sito utilizza diversi tipi di cookie. Alcuni cookie sono posti da servizi di terzi che compaiono sulle nostre pagine.

I cookie necessari aiutano a contribuire a rendere fruibile un sito web abilitando le funzioni di base come la navigazione della pagina e l'accesso alle aree protette del sito. Il sito web non può funzionare correttamente senza questi cookie.
I cookie per le preferenze consentono a un sito web di ricordare le informazioni che influenzano il modo in cui il sito si comporta o si presenta, come la lingua preferita o la regione che ti trovi
I cookie statistici aiutano i proprietari del sito web a capire come i visitatori interagiscono con i siti raccogliendo e trasmettendo informazioni in forma anonima.
I cookie per il marketing vengono utilizzati per monitorare i visitatori nei siti web. L'intento è quello di visualizzare annunci pertinenti e coinvolgenti per il singolo utente e quindi quelli di maggior valore per gli editori e gli inserzionisti terzi.
I cookie non classificati sono i cookie che sono in fase di classificazione, insieme ai fornitori di cookie individuali.